Pretendo che Tria trovi i soldi per gli italiani che sono in difficoltà

Nessuno ha chiesto le dimissioni di Giovanni Tria ma pretendo che il ministro trovi i soldi per gli italiani che sono in grande difficoltà.

Luigi Di Maio, vicepremier e ministro del Lavoro

Visto da qb

Precedentemente Giovanni Tria aveva dichiarato che il governo deve "recuperare un 30% di investimenti pubblici venuti meno negli ultimi anni e debbono tornare ad essere il 3% del Pil nel breve termine". Secondo il ministro dell’Economia, "bisogna andare oltre la flat tax riducendo il carico fiscale sulla classe media. Siamo ad uno studio molto avanzato che mantiene il budget gestibile". Intanto la pressione di M5s e Lega aumenta. L'obiettivo è portare a casa i rispettivi cavalli di battaglia: reddito di inserimento e flat-tax. Si annuncia, inoltre, battaglia sull’Iva. Nel contratto di governo c’è scritto che non verrà aumentata, ma l’idea di Tria è che sarebbe preferibile accrescerla se fosse la chiave per ridurre l’Irpef.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com