Il governo respinge le critiche e va avanti: manovra da 36,7 miliardi

Il Governo va avanti con la manovra 2019 da 36,7 miliardi. Il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, e il vice premier Matteo Salvini chiariscono i conti sul versante fiscale: "Nell'arco del triennio abbasseremo le tasse con una media annuale stimabile per 1,7 miliardi di euro". Subito dopo il governo spiega in una nota: "Nessun caos sulla flat tax. Vicepremier e ministro dell'Economia dicono la stessa cosa e le stesse cifre con una prospettiva diversa".

"Le risorse stanziate sono effettivamente quelle dette da Tria (600 milioni l'anno prossimo per poi salire a 1,8 miliardi nel 2020 e a 2,3 mld nel 2021): in totale a regime per la flat tax ci sono 1,7 mld come sostiene Salvini", spiega ancora il comunicato stampa.

Arriva, intanto, un’altra bocciatura. Adesso è Fitch a mettere in guardia l’Italia. "Vediamo rischi considerevoli per i target della manovra, specie dopo il 2019. I dettagli della politica di bilancio e la messa in pratica rimangono un elemento chiave della nostra valutazione sul rating sovrano dell'Italia", sostiene in una nota l'agenzia di rating, che assegna all'Italia un rating BBB, due gradini sopra il livello speculativo, con prospettive negative.

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com