Tria, dichiarazione choc: "In attesa di alternative l'Iva aumenta"

In audizione sul Def davanti alle commissioni Bilancio di Camera e Senato, Tria ha spiegato che lo scenario tendenziale incorpora gli incrementi dell'Iva e delle accise dal 2020-2021

Tria, dichiarazione choc: "In attesa di alternative l'Iva aumenta"

Improvviso annuncio di politica economica del ministro Tria, in audizione sul Def davanti alle commissioni Bilancio di Camera e Senato. Si tratta di una modifica profonda di quanto finora delineato dal governo Conte.

L'aumento dell'Iva è confermato, "in attesa di alternative". La spiegazione è che lo scenario tendenziale (disegnato dal Def, ndr) incorpora gli incrementi dell'Iva e delle accise dal 2020-2021. La legislazione vigente in materia fiscale - ha aggiunto - è confermata in attesa di definire, nei prossimi mesi, misure alternative".

Fino a ieri, i due vicepremier, Di Maio e Salvini, hanno smentito ogni attivazione della clausola di salvaguardia, che per il 2020 vale oltre 20 mld di euro. Probabile quindi un nuovo pressing dei due azionisti forti del governo su Tria affinché "ritratti" l'annuncio, che può pesare non poco in vista delle elezioni europee di fine maggio.

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com