Effetto Covid sui conti della Regione Lombardia: c’è un buco di 320 mln

Fontana: “Se non interviene lo Stato saremo costretti a tagliare”

Effetto Covid sui conti della Regione Lombardia: c’è un buco di 320 mln

La Lombardia presenta il conto degli effetti dell'emergenza Covid. Mancheranno all’appello 320 milioni di euro di minori entrate nella parte corrente.

Ma visto che si tratta di un capitolo sul quale le Regioni non possono fare indebitamento, il presidente Attilio Fontana minaccia: “Se non ci sarà una compartecipazione da parte dello Stato, non saremo in grado di rispettare gli impegni presi con il bilancio”.

Il che significherebbe tagli in vista nei capitoli delle politiche sociali, la formazione e l’istruzione, quelli per il lavoro e quelli per la cultura.

D’altronde le entrate provenienti da bollo auto (che in tempi normali rende alle casse regionali circa 1 miliardo di euro), addizionale regionale Irpef, Irap, così come anche dalle riscossioni da parte dell’Agenzia delle Entrate, vedranno una sensibile riduzione.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com