Riforma fiscale: servono 10 mld per tagliare l’Irpef

Ma il problema non è tanto la fascia più debole quanto la classe media, che negli ultimi anni ha visto erodere il proprio reddito

Riforma fiscale: servono 10 mld per tagliare l’Irpef

Si apre il cantiere della riforma fiscale annunciata per il 2021 dal ministro dell’Economia. Con una preferenza per il sistema tedesco non condivisa, tuttavia, da Italia Viva. “È troppo complicato”, dice Marattin.

Ma il nodo non è tanto le fasce più deboli quanto il ceto medio, che negli ultimi anni ha visto erodere il proprio reddito. Il modello tedesco tende invece a penalizzare i redditi medi (è pur vero che i salari medi sono nettamente superiori in Germania rispetto all’Italia) e di converso a premiare i redditi superiori a 55 mila euro.

C’è poi il problema di come finanziare il taglio dell’Irpef. “Sarebbe un errore prendere a prestito i soldi dall’Europa. Per la riforma servono coperture permanenti”, secondo Carlo Cottarelli.

quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com