“Una tassa del 20% sulle successioni sopra i 5 milioni di euro”. La proposta di Letta

Il segretario del Pd chiarisce a ‘Porta a porta’ la sua posizione: “Credo che nessuno di chi ci sta ascoltando sia toccato, a meno che non ci stiano ascoltando Agnelli, Benetton o Berlusconi...”

Letta: “Una tassa del 20% sulle successioni sopra i 5 mln di euro”
Enrico Letta

Sulla proposta di prelievo per i giovani “c’è stato un piccolo cortocircuito mediatico. Già oggi, la tassa di successione è in misura minima sopra il milione e sopra i cinque. L’aumento che vorrei fare è il passaggio dal 4 al 20% per la parte eccedente i 5 milioni. Credo che nessuno di chi ci sta ascoltando sia toccato, a meno che non ci stiano ascoltando Agnelli, Benetton o Berlusconi...”. Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, a Porta a porta.

“Il tema chiave è che il nostro paese sta vivendo un ritorno all’economia sommersa impressionante - aggiunge Letta -. Si preferisce prendere il reddito di cittadinanza e lavorare in nero. Questa è una cosa insopportabile, perché il reddito di cittadinanza è una cosa giusta se finalizzato a chi ha veramente bisogno, ma se diventa una cosa generalizzata perché si fa il lavoro nero, non funziona”.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com