In Spagna esplode il debito pubblico: 110,1% del Pil

È ai massimi dalla fine del 1800. Il governo corre ai ripari e annuncia la sospensione delle regole di bilancio per due anni

Esplode il debito pubblico: 110,1% del Pil

La crisi economica provocata dalla pandemia continua a devastare i conti pubblici spagnoli. Il debito pubblico è salito nel secondo trimestre dell’anno al massimo storico (110,1% del Pil), secondo le statistiche pubblicate dalla Banca centrale spagnola.

Una percentuale che rappresenta un salto di 11,1 punti percentuali rispetto al primo trimestre - quasi 15 punti in riferimento alla fine del 2019 - e costituisce il livello più alto mai registrato dalla fine del 1800.

La situazione è complessa a tal punto che Madrid ha annunciato una svolta. “Il governo ha deciso di sospendere le regole di bilancio per il 2020 e il 2021”, ha detto in conferenza stampa il ministro delle finanze Maria Jesus Montero, precisando però che l'esecutivo intende mantenere un approccio “fiscalmente responsabile”.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del rapporto debito/Pil in Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Spagna

Osservando l’andamento del rapporto debito/pil nei cinque paesi selezionati emergono tre aspetti nodali 1) la tendenza a convergere da parte di Francia, Regno Unito e Spagna negli ultimi anni 2) la dimensione del debito italiano 3) la netta inversione di marcia della Germania dopo il 2012

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com