Top 10 dei Paesi più indebitati nell'Ue

All’inizio della crisi del 2007 l’Italia era già al primo posto tra i 28 paesi dell'Ue. Da allora abbiamo accumulato altri 753 mld di debiti

Top 10 dei Paesi più indebitati

Come siamo arrivati a 2.359 miliardi di debito pubblico? All’inizio della crisi del 2007 l’Italia figurava già al primo posto tra i 28 stati dell’Unione. Ma in 12 anni abbiamo accumulato quasi 753 miliardi di debiti.

E - dal 2007 a oggi - a Palazzo Chigi si sono avvicendati ben sette presidenti del Consiglio: Romano Prodi, Silvio Berlusconi, Mario Monti, Enrico Letta, Matteo Renzi, Paolo Gentiloni e, infine, Giuseppe Conte. Di fatto, nessuno di loro è risucito ad invertire la tendenza.

Top 10 del debito pubblico (miliardi di euro; dati 2018 Eurostat)

Italia 2.322

Francia 2.315

Germania 2.063

Regno Unito 2.054

Spagna 1.173

Belgio 460

Paesi Bassi 405

Grecia 335

Austria 285

Portogallo 245

Top 10 del rapporto debito/Pil (valori percentuali; dati 2018 Eurostat)

Grecia 181

Italia 132,2

Portogallo 121,6

Cipro 102,3

Belgio 102

Francia 98,4

Spagna 97,1

Regno Unito 86,8

Croazia 74,7

Austria 73,9

Fonte

Articoli correlati

Debito/Pil: Italia 132,2%, Francia 98,4, Spagna 97,1, Germania 60,9

Nel 2018 il debito italiano è salito al 132,2% del Pil dal 131,4% del 2017. Il deficit è invece sceso al 2,1%, dal 2,4% del 2017. Lo comunica Eurostat nella sua prima notifica dei dati definitivi del 2018. Il debito resta il secondo più elevato dell'Ue dopo la Grecia (181,1%). Le ultime previsioni economiche Ue, pubblicate a novembre scorso, davano quello del 2018 a 131,1%, e il deficit a 1,9%. [continua ]

Ue
Finanza pubblica
Debito pubblico/Pil: Grecia 182%, Italia 134, Portogallo 123, Belgio 105

Debito pubblico/Pil, ecco i peggiori: Grecia 182%, Italia 134, Portogallo 123, Belgio 105

Ue
Finanza pubblica
"Troppi paradisi fiscali in Europa. Danni all'Italia fino a 8 mld"

"In Europa troppi paradisi fiscali. Danni all'Italia fino a 8 mld"

Ue
Finanza pubblica

Il governo corregge i conti: “Ora procedura ingiustificata”

Doppia operazione del governo per evitare la procedura di infrazione da parte dell’Ue. Oltre all’atteso assestamento di bilancio, l’esecutivo ha varato un decreto legge per congelare i risparmi di reddito di cittadinanza e quota 100. Si risolve così il nodo della contabilizzazione dei risparmi ottenuti dal reddito di cittadinanza e quota 100: le risorse emerse a metà anno non potevano essere inserite nell'assestamento di bilancio perché era necessario attendere il consuntivo di fine anno. [continua ]

Ue
Finanza pubblica
La procedura di infrazione slitta a ottobre. Ma a una condizione

quoted business

La procedura di infrazione slitta a ottobre. Ma a una condizione

Ue
Finanza pubblica
Disgelo Roma-Bruxelles: “Una soluzione è possibile”

Disgelo Roma-Bruxelles: “Una soluzione è possibile”

Ue
Finanza pubblica

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com