Regno Unito: debito pubblico record

Superati i 2.000 miliardi di sterline per la prima volta. Oltre il Pil. Ma il governo: “Non si torna all’austerità”

Debito pubblico record
Il ministro britannico delle Finanze Rishi Sunak

Esplode il debito pubblico nel Regno Unito. Per la prima volta è stata superata la soglia dei 2.000 miliardi di sterline. In evidenza, quindi, la perdita di entrate fiscali dopo che il blocco imposto a marzo ha fatto precipitare l’economia in una recessione record e l’enorme costo dei programmi di spesa pubblica impiegati per sostenere imprese e posti di lavoro.

L’indebitamento netto del settore pubblico escluse le banche del settore pubblico era pari a 2.004,0 mld alla fine di luglio 2020, in aumento di 227,6 mld da luglio 2019.

I numeri indicano che la dimensione del debito del Regno Unito supera ora il 100% del Pil, con un’incidenza che risulta la più pesante dal 1961. E la scorsa settimana, ulteriori dati hanno mostrato una contrazione record dell’economia, pari al 20,4% nel secondo trimestre di quest’anno.

“La pandemia continua ad avere un impatto significativo sulle finanze del settore pubblico del Regno Unito - spiega l'Ufficio nazionale di statistica -. Questi effetti derivano sia dall’introduzione di misure sanitarie pubbliche sia da nuove politiche governative a sostegno di imprese e individui”.

I nuovi dati aumentano la pressione sul Cancelliere (il ministro delle Finanze) Rishi Sunak che ha tuttavia escluso un ritorno all’austerità perseguita dal suo predecessore George Osborne.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com