Zangrillo: “Il Covid clinicamente non esiste più. Qualcuno terrorizza il paese”

Il primario del San Raffaele di Milano, direttore della terapia intensiva: “Sono tre mesi che sciorinano una serie di numeri che hanno evidenza zero”

Zangrillo: “Il Covid non esiste più. Qualcuno terrorizza il paese”

Il Covid-19 “dal punto di vista clinico non esiste più”. Lo sostiene il primario del San Raffaele di Milano Alberto Zangrillo, direttore della terapia intensiva.

Durante la trasmissione Mezz'ora in piu su Raitre ha detto: “Mi viene veramente da ridere. Oggi è il 31 di maggio e circa un mese fa sentivamo gli epidemiologi dire di temere grandemente una nuova ondata per la fine del mese/inizio di giugno e chissà quanti posti di terapia intensiva da occupare. In realtà il virus, praticamente, dal punto di vista clinico non esiste più”.

“Tamponi eseguiti negli ultimi 10 giorni hanno una carica virale dal punto di vista quantitativo assolutamente infinitesimale rispetto a quelli eseguiti su pazienti di un mese/due mesi fa – aggiunge il primario del San Raffaele -. Sono tre mesi che tutti ci sciorinano una serie di numeri che hanno evidenza zero: siamo passati da Borrelli, da Brusaferro, al presidente del Consiglio superiore di sanità.” 

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com