La velocità del contagio in Francia e Germania è la stessa dell’Italia

La diffusione del virus in Belgio, Francia, Germania, Paesi Bassi, Regno Unito, Spagna, Stati Uniti e Svizzera sta avendo un andamento che è quasi sovrapponibile a quello vissuto dall’Italia, solo con alcuni giorni di ritardo

La velocità del contagio in Francia e Germania è la stessa dell’Italia

La propagazione del Coronavirus nel nostro Paese sta avendo un ritmo esponenziale. I casi hanno superato la barriera dei 10 mila. Erano poco più di 200 lo scorso 24 febbraio.

La diffusione del virus in Francia, Germania, Spagna, Gran Bretagna, Stati Uniti (ma anche Belgio, Olanda e Svizzera) sta avendo un andamento che è quasi esattamente sovrapponibile a quello che abbiamo vissuto noi, solo con alcuni giorni di ritardo.

Siamo partiti prima noi, ma gli altri seguono a ruota nel nostro stesso percorso di crescita (nel grafico si riporta l’andamento temporale del numero di infetti ogni 10 mila abitanti).

Questo significa che questi Paesi possono sapere, con un possibile ma non rilevante margine di errore, cosa possono aspettarsi nei prossimi giorni, e quindi prepararsi con un certo anticipo ad affrontare la situazione.

La Germania è 10 giorni indietro rispetto all’Italia. Ma per il resto i contagi stano aumentando allo stesso ritmo. La Francia è indietro di 9 giorni, come la Spagna. Seguono gli Usa (16) e la Gran Bretagna (13).

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com