Come perdere calorie senza fare ‘jogging’? Giocando a scacchi

Ai tornei i giocatori professionisti di scacchi bruciano fino a 6000 calorie e perdono diversi chili di peso. Quando si è più concentrati il cervello consuma il 30-40% di energia in più della norma

Come perdere calorie senza fare ‘jogging’? Giocando a scacchi

Nel 2018 il Torneo Internazionale di Scacchi sull'Isola di Man (Regno Unito) è diventato un banco di prova per la ricerca scientifica. Gli organizzatori hanno fissato su alcuni giocatori dispositivi che valutano le prestazioni cardiache e i costi in termini energetici. Si è scoperto che alcuni partecipanti, senza alzarsi dalla loro sedia, hanno bruciato tante kilocalorie quante ne consumano i nuotatori o i corridori.

Lo scacchista Mikhail Antipov consumò 560 kcal in 2 ore di estenuante lotta mentale: le stesse calorie che avrebbe bruciato correndo per 8 chilometri o nuotando per un’ora. La frequenza cardiaca del suo rivale Hikaru Nakamura è aumentata fino a raggiungere i 130 battiti al minuto durante la partita, con conseguenti importanti costi ‘energetici’.

Tuttavia, gli autori dello studio osservano che consumare in momenti ben definiti di una partita grandi quantità di kcal è più che altro un’eccezione. Le osservazioni effettuate su una ventina di scacchisti professionisti hanno dimostrato che in media bruciano circa 100 kcal all’ora per ogni partita. Il che è in effetti molto meno di quante ne consumino gli atleti.

Con maggiore definizione si può sostenere che il cervello adulto consuma fino al 20% dell’energia prodotta dal corpo. Più intensa è l'attività mentale, più la materia grigia ha bisogno di essere alimentata. Motivo per il quale nei bambini e negli adolescenti il cervello ne brucia anche il 60%. Ad esempio, si consumano più kcal quando si studia, si risolvono complessi problemi matematici o si apprendono nuove informazioni rispetto a quando si guarda un film oppure si fa un viaggio.

Raramente un adulto è riuscito a perdere peso sforzando la mente. Ma è vero che nel corso degli anni, la quantità di kcal necessarie al cervello diminuisce gradualmente e si assiste, a quel punto, a un forte aumento di peso.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com