Il governatore della Baviera: “Bergamo non è lontana”

La Germania torna al lockdown duro. Ristori alle imprese fino al 90% del fatturato

Il governatore della Baviera: “Bergamo non è lontana”

Il “lockdown leggero” tentato dalla Germania lo scorso 2 novembre non ha funzionato. Da allora i contagi quotidiani non sono quasi mai scesi sotto quota 20 mila e i morti sono aumentati oltre quota 500 ogni 24 ore.

La Germania vara così la stretta di Natale: tra mercoledì prossimo, 16 dicembre, e il 10 gennaio scatta la serrata di tutti i negozi e i servizi non essenziali, la chiusura delle scuole o comunque l’obbligo di lezioni a distanza. Restano aperti solo alimentari, farmacie e banche. Lo ha annunciato Angela Merkel.

La cancelliera ha detto di temere un sovraccarico del sistema sanitario, mentre il governatore della Baviera Markus Soeder ha dichiarato che “Bergamo non è lontana”.

La preoccupazione è evidentemente anche di natura economica. Il ministero delle Finanze Scholz ha annunciato nuovi, generosi aiuti che possono arrivare al 90% del fatturato. Il suo collega dell’Economia, Peter Altmaier, ha confermato in un comunicato che il tetto (complessivo) agli aiuti alle imprese e agli autonomi “viene notevolmente ampliato da 200 mila a 500 mila euro al mese”.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com