La spesa sanitaria aumenta e la speranza di vita si riduce

Gli Usa si sono affidati al mercato credendo che in tal modo sarebbe stato possibile tenere sotto controllo la dinamica dei costi. L’evidenza empirica, tuttavia, dimostra che così non è stato

Cresce la spesa sanitaria, diminuisce la speranza di vita

Gli Stati Uniti dedicano molte più risorse finanziarie alle cure sanitarie di qualsiasi altro paese, eppure i risultati raggiunti non sono certo tra i migliori.

Scende la speranza di vita

Non è sempre stato così. La situazione è cambiata dopo il 1980. Da quel momento la speranza di vita è andata progressivamente diminuendo, anche se occorre specificare che la spesa sanitaria e l'aspettativa di vita non sono necessariamente correlate. “L'assistenza medica è una delle variabili meno importanti ad incidere sull'aspettativa di vita; lo status economico e altri fattori sociali esercitano maggiori influenze sulla longevità”, è l’opinione di Joseph Newhouse, economista ad Harvard.

Costi fuori controllo

In merito all’entità della spesa, molti paesi sono riusciti a contenere l’aumento dei costi con specifici provvedimenti adottati da governi e parlamenti. Gli Stati Uniti, invece, hanno preferito affidarsi al mercato credendo che in tal modo sarebbe stato possibile tenere sotto controllo la dinamica dei costi. L’evidenza empirica, tuttavia, dimostra che così non è stato. Il risultato è che i prezzi dei servizi sanitari sono ora molto più alti negli Stati Uniti. E il differenziale della spesa tra Usa e gli altri paesi industrializzati è in continuo aumento.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com