Bankitalia, debito record a 2.358 miliardi. Scende la quota di Btp in mano a stranieri

Bankitalia, debito a 2.358 mld. Scende la quota di Btp in mano a stranieri

Torna a salire il debito pubblico italiano, che ha segnato livelli record nel corso dell'anno passato. Dopo il calo di dicembre, a gennaio il debito delle Amministrazioni pubbliche è aumentato di 41,3 miliardi rispetto al mese precedente, risultando pari a 2.358 miliardi, secondo i dati diffusi da Bankitalia. A spiegare l'incremento per la Banca Centrale ci sono per 44 miliardi l'aumento delle disponibilità liquide del Tesoro, solo in parte compensato dall'avanzo di cassa del mese (2,5 miliardi).

Cio’ significa che sul c/c del Tesoro ci sono ora più fondi.

Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito delle Amministrazioni centrali è aumentato di 41,8 miliardi, quello degli Enti di previdenza di 0,1 miliardi; il debito delle Amministrazioni locali si è invece ridotto di 0,6 miliardi.

Dai dati, inoltre, emerge che gli stranieri hanno in pancia 634 miliardi di titoli a dicembre, in calo dai 647 di novembre e ben sotto i 681 del dicembre 2017 o del picco a 722 ad aprile.

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com