Unicredit, attacco informatico: violati i dati di 3 mln di clienti

La banca: “Accesso non autorizzato avvenuto nel 2015 a nome, città, numero di telefono e indirizzo email. Non compromessi altri dati sensibili”

Unicredit, attacco informatico: violati i dati di 3 mln di clienti

Unicredit è stata oggetto di un’intrusione informatica nel 2015 che ha riguardato i dati di quasi 3 milioni di clienti. Lo ha reso noto oggi la banca con una nota.

Il team di sicurezza informatica dell'istituto - si legge nella comunicazione dell’Istituto di credito - ha identificato un caso di accesso non autorizzato risultava composto solo da nomi, città, numeri di telefono ed e-mail.

Nell’accesso non autorizzato a file Unicredit, si spiega, “non sono stati compromessi altri dati personali, né coordinate bancarie in grado di consentire l’accesso ai conti dei clienti o l’effettuazione di transazioni non autorizzate”.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com