Deutsche Bank in crisi, allo studio taglio di 15-20 mila posti

Una scelta che riflette la volontà della banca di ridimensionarsi e rappresenta un deciso passo indietro rispetto alle sue ambizioni globali

Deutsche Bank in crisi, allo studio taglio di 15-20 mila posti
Christian Sewing, ceo di Deutsche Bank

Deutsche Bank starebbe considerando la possibilità di tagliare dai 15 ai 20 mila posti di lavoro nel mondo.

Lo scrive il Wall Street Journal, spiegando che la riduzione dei posti di lavoro verrebbe, probabilmente effettuata nell'arco di oltre un anno. Di fatto riguarderebbe circa un lavoratore full time su sei visto che la prima banca europea impiega 91 mila persone.

Una scelta che riflette la volontà dell'istituto di credito di ridimensionarsi e rappresenta un deciso passo indietro rispetto alle sue ambizioni globali. La fiducia degli investitori è in calo. Anche la fuga di numerosi dirigenti suona come un altro campanello d'allarme. Oltre alla sfide economico-finanziarie ci sono poi quelle giudiziarie. Deutsche Bank è sotto indagine negli Usa per riciclaggio.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com