Il rublo è la valuta più performante al mondo nel 2022

Le sanzioni contro Mosca sembrano funzionare molto più lentamente del previsto. Le economie occidentali avranno il tempo di attendere che siano più efficaci o crolleranno prima?

Il rublo è la valuta più performante al mondo nel 2022

Dopo sei mesi di conflitto in Ucraina, l’economia europea continua a restare sull’orlo di una possibile recessione. E l’euro è ai minimi dal 2002 nei confronti del dollaro. Ma anche l’economia statunitense non se la passa tanto bene.

L’economia russa invece è in ripresa. Il rublo, che aveva perso un quarto del suo valore, è ora la valuta più performante al mondo nel 2022. La spesa dei consumatori è rimasta pressoché invariata. Mentre l’inflazione dal 18% è scesa intorno al 13%.

Grazie all’aumento delle importazioni di petrolio russo di India e Cina, Mosca ha visto la sua produzione di greggio ridursi di solo il 3% da febbraio. E complici i prezzi record del gas ha triplicato il suo saldo commerciale.

L’impatto delle sanzioni è così stato attutito e la contrazione del Pil nel 2022 dovrebbe essere intorno al 5%; fino a pochi mesi fa alcune stime indicano un calo del 10-15%. Prima dell’inizio dell’invasione dell’Ucraina, il Pil russo era però dato in crescita del 2,5%.

Il conflitto e le sanzioni costeranno quindi a Mosca almeno 7 punti percentuali di crescita. E, allo stesso tempo, l’impossibilità di importare componenti e tecnologia dai paesi occidentali ha poi frenato molte industrie russe. Gli ex dipendenti russi delle aziende occidentali sono stati messi in congedo retribuito per mantenere artificialmente basso il tasso di disoccupazione. 500mila lavoratori hanno invece preferito abbandonare la Federazione. Inoltre, dalla Russia sono fuoriusciti 15 miliardi di dollari di investimenti diretti stranieri.

Le sanzioni sembrano in parte funzionare ma molto più lentamente del previsto. Le economie occidentali avranno il tempo di attendere che siano più efficaci o crolleranno prima?

quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Il rublo vola: è al massimo di 2 anni
quoted business

Il rublo vola: è al massimo di 2 anni sia contro l’euro che contro il dollaro

Moneta & Mercati
Rublo inarrestabile. Ai massimi dal 2015 sul dollaro

Rublo inarrestabile. Ai massimi dal 2015 sul dollaro

Moneta & Mercati
Chi collasserà prima tra Europa e Russia?
quoted business

Chi collasserà prima tra Europa e Russia?

Finanza pubblica
Gli Stati Uniti stavano esportando in Europa il triplo di Gazprom
quoted business

Prima dello stop deciso da Mosca, gli Stati Uniti stavano esportando in Europa il triplo di Gazprom

Energie & Risorse

La Cina potrebbe fare con il resto del mondo quello che la Russia sta facendo contro l’Europa

Pechino detiene il 93% delle scorte mondiali di rame, il 74% di quelle di alluminio, il 68% di quelle di mais e il 51% di quelle di frumento. Eppure l’attività estrattiva in Cina è limitata. Come si spiega allora questo dominio? [continua ]

Energie & Risorse

L’India approfitta delle sanzioni contro la Russia: compra petrolio a buon mercato e lo rivende all’Europa raffinato e più costoso

Le sanzioni europee contro la Russia stanno alterando l’assetto dell’economia globale. E mettono in evidenza due importanti paradossi. Primo: se l’obiettivo è davvero annientare l’economia russa solo con il gas, non con il petrolio, è possibile. Secondo: se non si introducono sanzioni secondarie, a rimetterci sono anche, e forse soprattutto, i paesi che hanno introdotto le sanzioni stesse. [continua ]

Energie & Risorse

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com