Christian Horner licenziato da Red Bull?

L’accusa: “Ha inviato le sue foto intime a una dipendente”

Christian Horner licenziato da Red Bull?

Terremoto in casa Red Bull. Christian Horner, l’uomo simbolo dei trionfi di Sebastian Vettel prima e Max Verstappen poi, rischia il licenziamento. Il team ha annunciato di aver avviato un’indagine interna sul capo della scuderia di Formula 1 campione del mondo in carica.

La Bild e il Times di Londra hanno rivelato che l’indagine sarebbe scattata “dopo la denuncia di una dipendente, che avrebbe ricevuto foto intime del manager 50enne”. 

Horner (sposato con Geri Halliwell, una delle Spice Girl) ha negato ogni accusa, ma già si parla del suo sostituto. Il team, secondo alcune fonti, avrebbe “gentilmente chiesto al manager di fare un passo indietro e dimettersi autonomamente”. Un vero colpo per la Red Bull, che potrebbe essere costretta a rinunciare all'uomo più influente e potente del team. 

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Il tennis è una gallina dalle uova d’oro (ma non per tutti)

Il tennis è una gallina dalle uova d’oro (ma non per tutti)

Sport

Quasi nessuno ha (ancora) il coraggio di ammettere che l’Ucraina ha perso la guerra, sebbene il Piano B sia pronto da tempo

Zelensky non può vincere. In realtà anche Putin non naviga in acque così tranquille. La profezia dell’ex Capo di stato maggiore Usa Mark Milley: “Questa guerra non la vincerà davvero nessuno dei due e finirà al tavolo di un negoziato”. Per Kiev ci sono state pesanti perdite territoriali, ma la Crimea era già stata persa nel 2014 e il Donbass è assediato da tempo da una guerra civile. [continua ]

Strategie & Regole

La grande sostituzione dell’economia da parte del populismo

Decine di paesi terranno elezioni nazionali nel 2024, in quello che molti vedono come una sorta di plebiscito sull’ordine globale del dopoguerra. Il probabile rifiuto di tale ordine a favore dei leader populisti dovrebbe servire da campanello d’allarme affinché si presti attenzione al fatto che non esiste economia al di fuori della società che l’ha creata e la sostiene. [continua ]

Global

Debito globale, nuovo record a 313 trilioni di dollari

Scende leggermente il livello rispetto al Pil e gli emittenti riescono (per ora) a rifinanziarsi, ma soprattutto i Paesi emergenti viaggiano sul filo del rasoio fra l’incognita banche centrali e le tensioni geopolitiche. [continua ]

Strategie & Regole
Gazprom vende ormai più gas in Cina che nell’Ue
quoted business

Gazprom vende ormai più gas in Cina che nell’Ue

Global
Perché anche nelle democrazie c’è così tanta disuguaglianza?

Perché anche nelle democrazie c’è così tanta disuguaglianza?

Economia

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com