Il paradosso dell’Italia. Il primo paese a essere colpito nell’Ue. L’ultimo a ripartire?

Il paradosso dell’Italia. Ue, l’ultimo paese a ripartire?

Il grido d’allarme proviene da Parigi e dovrebbe preoccupare anche il governo italiano. “Se la Francia rimane in lockdown più a lungo della Germania, il divario economico tra i due paesi rischia di allargarsi in modo irreversibile e insostenibile” scrive Matthieu Courtecuisse su Les Echos. Le stime diffuse dall’Fmi d’altronde sono impietose e parlano di un’economia globale ed europea in grave recessione. “In gioco – aggiunge Courtecuisse – c’è la sopravvivenza dell’euro e dell’unità europea”.

Proprio perché l’effetto sull’economia è devastante, è chiaro che farà la differenza che riaccenderà i motori prima di altri.

Entrata in lockdown cinque giorni dopo la Francia, la Germania si prepara a ripartire. La questione della tempistica è cruciale per la competitività e definirà il ruolo dei singoli paesi nell’Europa post-Covid.

Ecco allora che il dilemma tra economia e salute, che sta mettendo in crisi i capi di governo di mezzo mondo, rischia di acuire le distanze anche tra Italia e Germania.

Il nostro Paese viene da un 2019 di crescita praticamente nulla. Non che Berlino e le altre economie non siano calate, ma non come l’Italia. E sappiamo che ogni crisi economica lascia sul terreno disoccupazione e fallimenti di imprese che saranno riassorbiti solo in parte.

Occorre, poi, considerare che la prima economia europea ha messo in campo risorse record, ben superiori a quelle approntate dal governo italiano così come da quello francese.

Si capisce allora a quale destino andrà incontro la nostra economia se sarà l’ultima a rimettersi in moto.

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com