Svolta green. Il Lussemburgo potrebbe diventare il primo paese con il trasporto pubblico gratis

Potrebbe diventare il primo paese al mondo con il trasporto pubblico gratis

Il Lussemburgo ci sta provando: diventare il primo Paese al mondo con una rete di trasporto pubblico a costo zero per i passeggeri. Le tariffe sui trasporti locali dovrebbero esser cancellate la prossima estate. La formazione di governo - formata da Democratici, Socialisti e Verdi, e guidata dal premier Xavier Bettel che ha spinto molto sul tasto del “green” in campagna elettorale - è conosciuta come la "coalizione del Gambia" perché i colori dei tre partiti sono rispettivamente blu, rosso e verde, che appunto corrispondono ai colori della bandiera del paese africano.

La ratio che muove il Gran Ducato verso la gratuità dei mezzi è legata alla congestione delle sue strade, se si considera che su 110mila abitanti nella città-capitale si innestano quotidianamente 400mila pendolari che si spostano: nel 2016, in media, sono state perse 33 ore dagli automobilisti nel traffico.

Già nel recente passato sono state adottate significative agevolazioni per i mezzi, come il trasporto gratis per gli under 20 e i viaggi assicurati per gli studenti tra le loro abitazioni e le scuole. I pendolari attualmente pagano 2 euro per un biglietto valido 2 ore, che viste le dimensioni del territorio sono sufficienti per coprire quasi tutti gli spostamenti. I prezzi calmierati riducono tuttavia i ricavi, a fronte di un costo annuale intorno a 1 miliardo di euro l’anno, provenienti dai biglietti venduti che ammontano soltanto a 30 milioni.

Ma tra pochi mesi anche questi residui ricavi potrebbero venire meno. E sarebbe il primo caso al mondo. In realtà alcuni centri urbani a livello globale stanno sperimentando forme gratuite di trasporto pubblico nel tentativo di ridurre la congestione, ma nessun paese ha mai eliminato le tariffe dalla sua intera rete di trasporti.

Fonte

Articoli correlati

Elezioni, il partito di Juncker vince ma è in declino. Avanzano i Verdi

Elezioni in Lussemburgo, il partito di Juncker vince ma è in declino. Avanzano i Verdi

Strategie & Regole
Paga zero tasse sugli utili ma l’Ue salva McDonald’s. Perché?

Paga zero tasse sugli utili ma l’Ue salva McDonald’s. La dura Vestager tende la mano a Juncker...

Finanza pubblica
Boeing in crisi. Annullato ordine da 5 mld

Boeing in crisi. Indonesia annulla ordine da 5 mld

Mobilità

Continua a scendere nell’Ue il mercato dell’auto. Ma dipende solo dall'economia?

“A febbraio la domanda di auto nuove nell’Ue risulta ancora in ribasso rispetto a un anno fa, nonostante alcuni dei principali mercati mostrino una leggera ripresa". Lo evidenzia Paolo Scudieri, presidente dell'Anfia. "Dopo cinque mesi consecutivi in flessione - spiega Scudieri - le immatricolazioni crescono in Germania (+2,7%), Francia (+2,1%) e Regno Unito (+1,4%), mentre continuano a calare, per il sesto mese consecutivo, in Spagna (-8,8%) e Italia (-2,4%). [continua ]

Ue
Mobilità

VW, punta su elettrico e automazione. Ma 7 mila lavoratori non saranno rimpiazzati

Volkswagen cambia. Prima lo scandalo emissioni, dal quale il colosso tedesco non si è ancora ripreso, e ora le linee guida da qui al 2023. Se non si tratta di una rivoluzione poco ci manca. VW punta su elettrico e automazione. La prima ripercussione della transizione tecnologica riguarderà i lavoratori. L'automazione dei compiti di routine dovrebbe portare a una perdita compresa tra i 5mila e i 7mila posti di lavoro al 2023. [continua ]

Mobilità
Si schianta un Boeing 737 Max: 157 morti. È il secondo in 5 mesi

Si schianta un Boeing 737 Max: 157 morti. È il secondo in 5 mesi

Mobilità

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com