Trasporto pubblico gratis per tutti: la rivoluzione del Lussemburgo

Il Gran Ducato, 616 mila abitanti, è il primo paese al mondo ad adottare una misura del genere sull’intera rete di trasporto pubblico. “Saremo un laboratorio per la mobilità del 21esimo secolo”

Mezzi pubblici gratis per tutti

Trasporti pubblici gratis per tutti dal primo marzo in Lussemburgo. Il Gran Ducato è il primo Paese al mondo ad adottare questo provvedimento per ridurre l’inquinamento dovuto alla circolazione degli autoveicoli.

La misura fa parte di una strategia globale che prevede ingenti investimenti in progetti volti a migliorare l’intero sistema infrastrutturale dei trasporti. Da qui al 2027 il Lussemburgo ha annunciato investimenti per 4 miliardi di euro nel solo trasporto ferroviario. L’obiettivo è indurre le persone a lasciare a casa l’auto, contribuendo alla riduzione del traffico. Il che è importante in un Paese dove l’auto è protagonista e gli ingorghi sono frequenti anche a causa del flusso di pendolari che lavorano in Lussemburgo ma risiedono in Belgio, Francia e Germania.

Il costo totale del mantenimento della rete pubblica, circa 500 milioni di euro l’anno, sarà quindi a totale carico dello Stato. Il governo ritiene che il provvedimento riguarderà circa il 40% delle famiglie. Il ministro per la Mobilità urbana, Francois Bausch, sogna di fare del suo Paese “un laboratorio per la mobilità del 21esimo secolo”. 

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com