Mercedes e Bmw, partnership da 1 mld per la nuova mobilità

Da sempre acerrimi rivali, Bmw e Daimler lavoreranno insieme a progetti per la mobilità urbana sostenibile. Le due case automobilistiche tedesche hanno deciso di investire un miliardo di euro in joint-venture incentrate, in particolare, su car sharing, ride hailing (il servizio che permette di prenotare un autista tramite app) e ricarica di auto elettriche. Saranno creati circa mille nuovi posti di lavoro.

Mercedes e Bmw, partnership da 1 mld per la nuova mobilità

Il progetto era stato annunciato già a marzo 2018 ed è stato inaugurato nei giorni scorsi durante una conferenza congiunta dei ceo delle due società automobilistiche. “Stiamo creando un nuovo leader globale nel settore, che permetterà di cambiare le regole del gioco”, ha detto l’amministratore delegato di Bmw, Harald Krueger, “i servizi si fonderanno in modo da formare un portafoglio di servizi sulla mobilità con una flotta di veicoli completamente elettrici, a guida autonoma, che si parcheggiano e ricaricano in autonomia e che sono interconnessi con tutti gli altri tipi di trasporto”.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com