"Radical change": Ryanair accetta il sindacato, ma solo per i piloti e il timore di scioperi

E' la prima volta in 32 anni. Ma l'offerta è valida soltanto per i piloti e per il timore di scioperi durante le festività natalizie

Ryanair accetta il sindacato. Ma solo per i piloti

Ryanair ha fatto una drastica inversione di marcia e ha accettato di riconoscere i sindacati dei piloti per la prima volta nella sua storia. Dietro questa scelta la minaccia di uno sciopero potenzialmente paralizzante pochi giorni prima di Natale e che potrebbe generare perdite sostanziali per la compagnia aerea.

Il vettore low-cost ha inviato l'offerta a organismi rappresentativi nel Regno Unito, Irlanda, Germania, Spagna, Italia e Portogallo. È la prima volta in 32 anni che la compagnia guidata da Michael O'Leary cerca un accordo sindacale.

"Abbiamo già apportato cambiamenti radicali", ha detto O'Leary, che ha poi aggiunto: "Metteremo in primo piano le esigenze dei nostri clienti e ora tratteremo con i nostri piloti attraverso strutture sindacali nazionali riconosciute".

La voce di quoted

La Compagnia aveva annunciato nei mesi scorsi un utile netto in rialzo del 6% a 1,31 miliardi di euro nell'anno contabile 2016-2017. Anche i ricavi erano segnalati in aumento del 2% a 6,64 miliardi di euro, mentre il tasso di riempimento dei velivoli aveva raggiunto il 94%. Con due risultati associati: 120 milioni di passeggeri trasportati e tariffe tagliate del 13%. I numeri sembrano esserci, adesso sembra anche la volontà di attivare relazioni sindacali. L’effetto è stato immediato. Dopo le aperture di Michael O'Leary, Anpac ha, infatti, deciso di sospendere lo sciopero indetto per il 16 dicembre.
Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

La voce di quoted

La Compagnia aveva annunciato nei mesi scorsi un utile netto in rialzo del 6% a 1,31 miliardi di euro nell'anno contabile 2016-2017. Anche i ricavi erano segnalati in aumento del 2% a 6,64 miliardi di euro, mentre il tasso di riempimento dei velivoli aveva raggiunto il 94%. Con due risultati associati: 120 milioni di passeggeri trasportati e tariffe tagliate del 13%. I numeri sembrano esserci, adesso sembra anche la volontà di attivare relazioni sindacali. L’effetto è stato immediato. Dopo le aperture di Michael O'Leary, Anpac ha, infatti, deciso di sospendere lo sciopero indetto per il 16 dicembre.
www.quotedbusiness.com