Usa verso la vendita di armi a Taiwan. Stop di Pechino

Usa verso la vendita di armi a Taiwan. Stop di Pechino

Il Dipartimento di Stato statunitense ha approvato la vendita a Taiwan di armamenti per 2,2 miliardi di dollari. L'annuncio ha irritato Pechino, che considera Taiwan parte del proprio territorio e ha precedentemente espresso "serie preoccupazioni" sulla scelta degli Usa.

L'intesa includerebbe 108 carri armati Abrams e circa 250 missili Stinger. I legislatori statunitensi hanno 30 giorni di tempo per opporsi alla vendita, ma è improbabile che lo facciano.

Tuttavia, la Cina chiede agli Usa "il ritiro immediato della vendita di armi a Taiwan". Lo ha detto il portavoce del ministero degli Esteri Geng Shuang.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com