La Cina approva la legge sulla sicurezza nazionale. Stretta sulle libertà di Hong Kong

La norma punisce gli atti di sovversione, secessione, terrorismo e collusione con le forze straniere compiuti nell’ex colonia britannica

Hong Kong, Pechino approva la legge sulla sicurezza nazionale
Hong Kong

La legge sulla sicurezza nazionale per Hong Kong è stata approvata. I 162 membri del comitato permanente dell’Assemblea nazionale del popolo di Pechino hanno dato il via libera alla contestata norma. La legge punisce gli atti di sovversione, secessione, terrorismo e collusione con le forze straniere compiuti nell’ex colonia britannica. Secondo Pechino si tratta di un passo necessario per riportare l’ordine in città, dopo le proteste che l’hanno infiammata per mesi.

Per il campo democratico di Hong Kong e numerosi osservatori internazionali si tratta, al contrario, di un colpo di mano che rischia di cancellare l’autonomia garantita alla città dopo il suo ritorno alla Cina, sancita dalla formula “un Paese, due sistemi”.

Una procedura lampo, a conferma della volontà di Pechino di riaffermare il proprio controllo su Hong Kong.

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com