Germania, nel 2018 afflusso record di immigrati ad alta qualificazione

Afflusso record di immigrati altamente qualificati

Mentre imperversano movimenti anti-immigrati in molti paesi europei, la Germania ha capito di aver bisogno di lavoratori esteri non soltanto nelle posizioni a medie e basse competenze. Per compensare lo strutturale calo demografico occorrono anche nelle posizioni più elevate.

Detto, fatto. Aumentano i migranti extracomunitari ad alta qualificazione professionale che si trasferiscono nella prima economia europea. La Germania ha assegnato nel 2018 ben 27 mila “carte blu europee”, che sono destinate esclusivamente ai lavoratori dotati di elevate competenze. Un incremento (record per Berlino) del 25,4% rispetto al 2017. E si tratta in prevalenza di indiani (circa un terzo), cinesi (25,9%) e russi (8,5%).

I numeri - diffusi dall'Ufficio federale tedesco per la migrazione e i rifugiati - evidenziano quanto la Germania stia favorendo ingressi “selezionati” di immigrati.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com