L'Egitto torna a “scaldarsi”

Nuove proteste anti-Sisi. Scontri a Suez

Torna a “scaldarsi”
Il presidente egiziano Abdul Fattah al Sisi

Scontri, tensione e arresti in Egitto. I manifestanti chiedono le dimissioni del presidente Abdul Fattah al Sisi, accusato di corruzione da un uomo d'affari.

Nella città settentrionale di Suez - snodo commerciale nevralgico su scala globale -circa 200 manifestanti hanno ingaggiato scontri con la polizia, che ne ha arrestate decine e usato lacrimogeni, proiettili di gomma e anche, secondo alcuni testimoni, proiettili veri.

La protesta si è riaccesa anche in piazza Tahrir (nella capitale Il Cairo), simbolo della Primavera Araba che nel 2011 fece cadere l'allora uomo forte Hosni Mubarak. 

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com