Nel primo trimestre la produzione industriale italiana è rimasta piatta

Nel primo trimestre del 2019 la produzione industriale italiana è rimasta quasi piatta, con un calo stimato dello 0,1%, dopo il forte arretramento di fine 2018.

Centro studi di Confindustria

Visto da qb

Secondo il Centro studi di Confindustria, in Italia la domanda interna è stata ancora debole (specie negli investimenti) e quella estera ha risentito del rallentamento globale. Il contributo dell'industria alla dinamica del Pil è, quindi, considerato nullo e le prospettive sono orientate al ribasso.

Fonte

Articoli correlati

Scende la produzione industriale. Crolla il settore auto: -17,1%

Ad aprile 2019 l’Istat rileva per la produzione industriale la seconda flessione congiunturale, dopo gli aumenti di inizio anno, con un calo dello 0,7% rispetto al mese precedente. Anche su base annua è osservabile una contrazione dell’1,5%. Da marzo l’indice è, invece, in aumento ma solo per il comparto energia (+3,6%). Sono al contrario negativi i beni strumentali (-2,5%), intermedi (-0,7%) e di consumo (-0,5%). [continua ]

Economia
Il peggior dato dal 2012: scende del 5,5% la produzione industriale

Il peggior dato dal 2012: scende del 5,5% la produzione industriale in Italia

Economia
Industria, crolla la produzione. Aumenta il rischio recessione

Crolla anche in Italia la produzione industriale. Ue a rischio recessione

Economia

quoted business

Tria: "La fuga di cervelli costa all'Italia 14 mld"

"Stiamo disperdendo talenti ma anche risorse". E, poi: "la fuga di cervelli all'estero che sta conoscendo l'Italia ci fa perdere circa 14 miliardi all'anno poco meno dell'1% del Pil". Si è espresso così il ministro dell'Economia. "Non si passa al fianco della trasformazione digitale: o ne siamo protagonisti o la subiamo. E se la subiamo il rischio principale, a lungo termine, è politico, non economico", avverte Tria. [continua ]

Economia

Ponte Morandi, Financial Times: "Un report interno segnalava alcuni problemi prima del crollo"

Il Ponte Morandi, crollato lo scorso 14 agosto causando 43 morti, aveva manifestato problemi di sicurezza nei dieci anni precedenti la sciagura. È quanto si sostiene nel rapporto commissionato dalla stessa Atlantia e arrivato sul tavolo del consiglio di amministrazione della società lo scorso mese di novembre. Un documento che, tuttavia, non è mai stato reso noto sebbene sia stato messo a disposizione degli inquirenti. [continua ]

Economia
Spread, un confronto (amaro) con la Spagna

Spread, un confronto (amaro) con la Spagna

Economia

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com