Nel primo trimestre la produzione industriale italiana è rimasta piatta

Nel primo trimestre del 2019 la produzione industriale italiana è rimasta quasi piatta, con un calo stimato dello 0,1%, dopo il forte arretramento di fine 2018.

Centro studi di Confindustria

Visto da qb

Secondo il Centro studi di Confindustria, in Italia la domanda interna è stata ancora debole (specie negli investimenti) e quella estera ha risentito del rallentamento globale. Il contributo dell'industria alla dinamica del Pil è, quindi, considerato nullo e le prospettive sono orientate al ribasso.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com