Bankitalia, rallenta il pil nel primo trimestre

Bankitalia, rallenta il pil nel primo trimestre
Ignazio Visco, governatore della Banca d'Italia dal 2011

La crescita dell'economia globale è solida ma aumentano i rischi di nuove restrizioni commerciali. È quanto emerge dal bollettino di aprile della Banca d’Italia.

Eurozona

Resta, inoltre, necessario mantenere condizioni monetarie accomodanti nella zona euro, quantomeno fino a quando l’inflazione non avrà raggiunto il 2%.

Italia

In Italia l’espansione dell'attività economica prosegue a un passo più moderato rispetto alle stime iniziali. Le condizioni del mercato del lavoro sono tornate a migliorare, ma la dinamica salariale è tuttavia ancora modesta.

Credito alle imprese

Anche il sistema bancario si irrobustisce. Il credito alle imprese, in particolare a quelle manifatturiere e dei servizi, ha mostrato segnali di una più decisa espansione, anche per effetto di un aumento della domanda. Le condizioni delle banche italiane tendono a rafforzarsi: il peso dei crediti deteriorati diminuisce, la redditività e la patrimonializzazione crescono.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com