L’Ucraina ha chiesto 1,4 mld all’Fmi

Fondo Monetario Internazionale: “L’allargamento della guerra avrebbe conseguenze ancora più devastanti per l’economia mondiale che già sconta serie conseguenze dal conflitto”

L’Ucraina ha chiesto 1,4 mld all’Fmi

L’Ucraina ha richiesto al Fondo Monetario Internazionale un finanziamento di emergenza pari a 1,4 miliardi di dollari che “sarà esaminato dal board” dell’organismo all’inizio della prossima settimana.

È quanto si legge in una nota, in cui viene evidenziato che un allargamento della guerra “avrebbe conseguenze ancora più devastanti” per l’economia mondiale che già sconta “serie conseguenze” dal conflitto. Per l’organismo basato a Washington si vedono effetti sui prezzi di energia e materie prime come il grano e altri beni alimentari, aggiungendo una pressione inflazionaria già elevata. I prezzi avranno “un impatto mondiale specie sulle famiglie più povere”. Effetti negativi sull’economia globale e sui mercati finanziari ci saranno anche dalle sanzioni alla Russia.

Tornando all’Ucraina, il paese sta sopportando “già danni economici, oltre a quelli umani, notevoli” e al momento è “molto difficile stabilire le necessità di finanziamento ma è già chiaro che il paese dovrà affrontare notevoli costi di ricostruzione e ripresa”, scrive l’Fmi nel rapporto che sottolinea come il paese stia sopportando la chiusura di porti e aeroporti, il danneggiamento o distruzione di strade e ponti oltre a più di un milione di rifugiati fuggiti nei paesi confinanti.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

1/3 dell’economia globale in recessione nel 2023. E l’Fmi boccia il price cap sui beni energetici

Il Fondo monetario internazionale rivede al ribasso per la terza volta la stima sul Pil 2022. Pandemia, inflazione, tassi e guerra bruciano 4mila miliardi di dollari di crescita potenziale, ovvero il Pil della Germania. L’Fmi stronca il price cap: “Sappiamo che il controllo dei prezzi per un lungo periodo di tempo non è conveniente e neppure efficace”. [continua ]

Economia
La guerra in Medio Oriente mette a rischio “l’atterraggio morbido”

La guerra in Medio Oriente mette a rischio “l’atterraggio morbido” per l’economia globale

Economia

L’economia globale frena. La Cina rallenta. Germania in recessione. L’eccezione degli Usa

Nel contesto di una generale frenata dell’economia globale, con Cina ed Eurozona a rappresentare gli anelli deboli, il Fondo Monetario Internazionale taglia le stime del Pil italiano: +0,7 per cento nel 2023. [continua ]

Economia

Quasi nessuno ha (ancora) il coraggio di ammettere che l’Ucraina ha perso la guerra, sebbene il Piano B sia pronto da tempo

Zelensky non può vincere. In realtà anche Putin non naviga in acque così tranquille. La profezia dell’ex Capo di stato maggiore Usa Mark Milley: “Questa guerra non la vincerà davvero nessuno dei due e finirà al tavolo di un negoziato”. Per Kiev ci sono state pesanti perdite territoriali, ma la Crimea era già stata persa nel 2014 e il Donbass è assediato da tempo da una guerra civile. [continua ]

Strategie & Regole
La Germania è ora la terza economia globale

La Germania è ora la terza economia mondiale

Economia
Nel 2024 la crescita dell’economia globale sarà trainata dall’Asia

Nel 2024 la crescita dell’economia mondiale sarà trainata dall’Asia

Economia

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com