Mattarella: “L’Ue ha necessità di una politica estera e di sicurezza comune”. E sferza gli investitori

Messaggio del capo dello Stato al Forum Ambrosetti: “Le risorse pubbliche messe in campo (dall’Ue, ndr) sono imponenti, tali da creare, con i suoi programmi di innovazione, una cornice favorevole agli investimenti privati che sono attesi per alimentare una fase ancora più positiva di rilancio”

Mattarella: “Politica estera comune necessaria”. E sferza gli investitori

L'Unione Europea ha la “necessità di una politica estera e di sicurezza comune”. A sottolinearlo è il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel messaggio inviato al forum Ambrosetti di Cernobbio, rimarcando come l’Ue debba impegnarsi per dare il proprio contributo “alla causa della pace, dello sviluppo, della sicurezza e della stabilità internazionale”.

“La globalizzazione dei mercati importa che avvenga contemporaneamente alla diffusione dei diritti, per il raggiungimento della piena dignità delle persone in ogni angolo del mondo – aggiunge Mattarella -. È materia in cui l’Ue si è mossa, sin qui, troppo timidamente e che rappresenta, al contrario, la naturale continuazione di quella sovranità condivisa destinata anche a garantire, ai cittadini europei, la prosecuzione di una esperienza di crescita e progresso che non ha eguali. L’Europa non può permettersi di essere assente da scenari ed eventi le cui conseguenze si ribaltano sui Paesi che la compongono e dalla definizione delle regole che presiedono alle relazioni internazionali.”

“Le risorse pubbliche messe in campo sono imponenti, tali da creare, con i suoi programmi di innovazione, una cornice favorevole agli investimenti privati che sono attesi per alimentare una fase ancora più positiva di rilancio”, sottolinea il capo dello Stato.

“Le previsioni, per l’Italia, guardano, nel 2021 ad una crescita del Pil pari al 6% e nel 2022 al 4,4%, al quinto posto tra i Paesi del G20, con un incremento a due cifre della produzione industriale – conclude Mattarella -. La forte volontà politica, che è stata all’origine delle scelte proposte dalla Commissione Europea e sostenute dalla approvazione del Parlamento Europeo, ha consentito di superare le diverse sensibilità presenti nell’Unione e di dar vita a una dimensione operativa senza precedenti che costituisce una vera e propria svolta.”

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Draghi: “Tra i paesi dell’Ue, solo l’Italia è favorevole allo status di candidato all’Ucraina”

Il presidente del Consiglio: “Sul price cap siamo stati accontentati. L’Italia non esce penalizzata dall’accordo sul petrolio. Sono dieci anni che sostengo che è necessario creare una capacità fiscale centrale a livello europeo. L’Eni ha spiegato molto bene perché non viola le sanzioni. I Paesi che rischiano carestie si sentiranno traditi e non verranno mai dalla parte dell’alleanza. La crescita dell’inflazione penalizza le famiglie più povere”. [continua ]

Ue
Economia
quoted business

La guerra in Ucraina prosegue. Ursula von der Leyen: “Le sanzioni europee alla Russia resteranno. Putin fallirà”

Sul fronte energetico, l’Ue punta a raccogliere 140 miliardi di euro dal tetto ai ricavi delle società energetiche. [continua ]

Ue
Strategie & Regole
L’Ue verso il settimo pacchetto di sanzioni contro Mosca: stavolta tocca al

L’Ue verso il settimo pacchetto di sanzioni contro Mosca: stavolta tocca all’oro

Ue
Strategie & Regole

Ue, via libera allo status di candidati a Ucraina e Moldavia. Ma per i paesi balcanici il vertice è stato un disastro

L’Alto rappresentante dell’Ue, Josep Borrell: “L’unanimità è un grande problema” nel prendere decisioni [continua ]

Ue
Strategie & Regole
Frase del giorno - Numeri

ll PNRR italiano destina alla transizione ecologica il 37,5% dei fondi, la percentuale più bassa nell’Ue dopo la Lettonia.

Ue
Economia
Il nuovo scenario: il Pil si dimezza, l’inflazione raddoppia

Il nuovo scenario per l’Ue: il Pil si dimezza, l’inflazione raddoppia

Ue
Economia

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com