Giappone: è crollo demografico. Nel 2018 il maggior calo dal 1968

Nel 2018 la popolazione nipponica si è ridotta di 433 mila unità rispetto all'anno precedente. Si tratta della maggiore flessione annuale dall'inizio delle statistiche (1968) e un record negativo in costante aggiornamento da 5 anni

Crollo demografico: nel 2018 il maggior calo da 50 anni

La popolazione del Giappone fa segnare un calo per il decimo anno consecutivo. Secondo i dati del ministero degli Affari interni, al primo gennaio 2019 la popolazione si assestava a 124,7 milioni, con un calo di 433 mila unità rispetto all'anno precedente.

Si tratta della maggiore flessione annuale dall'inizio delle statistiche (1968) e un record negativo in costante aggiornamento da 5 anni a questa parte. La stessa tendenza riguarda anche le nascite, con il numero più basso dal 1979 a quota 921 mila. Per il terzo anno consecutivo sotto quota un milione. 

Al contrario, il dato che riguarda i cittadini stranieri,con una percentuale che per la prima volta supera il 2% a quota 2,66 milioni.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com