“È un fatto grave, bisogna prendersi delle responsabilità”

Il commento di Sigfrido Ranucci sul caso Fedez-Rai

“È un fatto grave, bisogna prendersi delle responsabilità”

Riportiamo di seguito il commento integrale di Sigfrido Ranucci (Report) sul caso Fedez-Rai

La questione Fedez-Rai è stata una brutta pagina, sono contento che la Rai abbia chiesto scusa come solo le grandi aziende sanno fare. Non devono essere scuse per una censura che non è avvenuta, ma come è stata gestita questa vicenda. È grave anche solo il fatto che una persona possa pensare di essere censurata dalla Rai.

Le voci al telefono che fanno riferimento ad un 'sistema' sono quelle di due persone che nella telefonata parlano di esigenze di un non ben identificato editore che non è certamente la Rai, due persone abituate a gestire anche eventi per la politica e che ragionano per logica di par condicio. E' un fatto grave, bisogna prendersi delle responsabilità. L'azienda semmai deve fare autocritica nella gestione di questi eventi, affidata a una produzione esterna.

Mi dispiace che sia stata coinvolta una collega Ilaria Capitani, che conosco e so bene non essere animata da voglia di censura.

Ho parlato con Fedez, perchè mi è dispiaciuto quello che è successo, ed è vero che gli sono stati chiesti i testi, non dalla Direzione di Rai3 ma dalla società esterna per consentire la realizzazione di grafiche durante il suo intervento. Dopodiché è grave, che quel testo sia finito in mano ad altre persone, visto che poche ore prima dell’esibizione di Fedez sono uscite agenzie sui contenuti del suo intervento.

Chi viene ospitato in un programma trasmesso dalla Rai, non solo deve essere libero ma deve sentirsi libero. Ho trovato ipocrite alcune reazioni contro la Rai. La libertà di espressione non è una maglietta che si sfila la sera per metterla in un cassetto. Va indossata sempre. Surreale anche la richiesta di libertà di stampa da parte dei sindacati rivolta alla Rai, quando sono stati loro a indicare la società di produzione esterna che ha gestito il concerto e di cui fanno parte gli autori che hanno cercato di condizionare la libertà di espressione di Fedez.

Sigfrido Ranucci

quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com