Porto Rico, Ricky Martin e la protesta fanno dimettere il governatore

Il leader portoricano ha ceduto di fronte alle manifestazioni per il RickyLeaks. Ricardo Rosselló lascerà il 2 agosto

Porto Rico, Ricky Martin e la protesta fanno dimettere il governatore
Ricky Martin

Alla fine Ricardo Rosselló ha dovuto cedere. Dai primi di agosto lascerà il posto di governatore. L'annuncio lo ha dato in Tv. Il politico è al centro di uno scandalo da quando sono state diffuse 880 pagine di chat che lui aveva inviato ai suoi più stretti collaboratori, piene di insulti sessisti e omofobi e di piani per screditare la stampa.

Nelle chat Rossello ironizzava anche sui morti dell'uragano Mari, quello che nel 2017 ha devastato l'isola provocando più di 4.000 vittime, e prendeva di mira la celebre pop star Ricky Martin, dicendo di lui: "Un macho che va a letto con gli uomini perché le donne non sono all'altezza".

Migliaia di persone sono scese in piazza il 18 luglio, inclusa la pop star. Il giorno dopo il governatore, 40 anni, ha chiesto scusa. Ma non sono bastate: i social e le proteste, con lo slogan "Ricky renuncia", non gli hanno dato altra via d'uscita. Così a Porto Rico, per la prima volta, un governatore si dimette cedendo alla volontà della piazza. Rosselló sarà sostituito dal ministro della Giustizia Wanda Vazquez.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com