Usa, Cina, Francia, Russia e Regno Unito: “Futuro senza armi nucleari”

I membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell’Onu contrari a un’ulteriore diffusione delle armi nucleari

Usa, Cina, Francia, Russia e Regno Unito: “Futuro senza armi nucleari”

Cina, Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna e Russia - i cinque Paesi del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite – hanno ribadito l’impegno a “prevenire l’ulteriore diffusione” delle armi nucleari.

In una dichiarazione congiunta in vista della conferenza sul Trattato di non proliferazione (Npt), i cinque Paesi sottolineano la loro volontà di “lavorare con tutti gli Stati per compiere ulteriori progressi sul disarmo, con l’obiettivo di un mondo libero dalle armi nucleari”. La nota congiunta è stata diffusa dall’Eliseo.

“Affermiamo - scrivono i 5 paesi - che una guerra nucleare non può essere vinta e non deve mai verificarsi. Viste le conseguenza di grande ampiezza che avrebbe l’impiego di armi nucleari, affermiamo anche che esse, fin quando esistono, devono servire a scopi difensivi, di dissuasione e prevenzione della guerra. Siamo fermamente convinti della necessità di prevenire la proliferazione di queste armi”.

I firmatari ribadiscono la loro “determinazione a rispettare gli obblighi del Trattato sulla non proliferazione (Tnp), in particolare quello che figura nell’articolo VI di proseguire in buona fede negoziati su misure efficaci relativi alla cessazione della corsa agli armamenti nucleari al più presto e al disarmo nucleare e su un trattato di disarmo generale e completo sotto un controllo internazionale stretto ed efficace”.

quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Onu, il Venezuela e altri 11 paesi perdono il diritto di voto

Il Venezuela e altri 11 paesi perdono il diritto di voto all’Assemblea Generale Onu

Strategie & Regole
La Russia potrebbe spostare armi nucleari vicino alle coste Usa

La Russia potrebbe spostare armi nucleari vicino alle coste Usa

Global
L’allarme dell’Onu: sul clima troppi bla-bla-bla

L’allarme dell’Onu: sul clima troppi bla-bla-bla

Planet
Conte all’Onu: “Il Covid può rappresentare un nuovo inizio”

Conte all’Onu: “Il Covid può rappresentare un nuovo inizio”

Strategie & Regole

L’Onu smaschera l’ipocrisia delle grandi economie: “Riscaldamento verso +2,7 gradi”

Biden: “Il rapporto Onu rappresenta un codice rosso per l’umanità”. Draghi: “Dobbiamo intraprendere una trasformazione radicale delle nostre economie in un tempo molto breve”. Ma agli annunci allarmistici non seguono fatti concreti. Abbiamo bisogno di tagliare del 45% le emissioni entro il 2030 per raggiungere la neutralità carbonica entro la metà del secolo. Invece si va verso un aumento del 16% delle emissioni nel 2030 rispetto ai livelli del 2010. [continua ]

Planet

Clima, Onu: “Il tempo per salvare la Terra sta scadendo”

Il rapporto Onu sul clima mette il dito nella piaga. Al centro di tutto c’è l’egoismo umano. Possiamo invadere le città di auto elettriche e puntare tutto sulle energie rinnovabili. Ma così facendo rischiamo solo di aggirare (e non risolvere strutturalmente) il problema: l’unica reale soluzione è modificare i modelli di produzione e consumo, e quindi comportamentali [continua ]

Planet

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com