Recovery Plan, Gentiloni: “Dai negoziati solo lievi modifiche”

Il commissario Ue all’Economia: “Il negoziato è difficile, ma sono fiducioso che l’architettura non sarà minata”

Recovery Plan, Gentiloni: “Dai negoziati solo lievi modifiche”
Paolo Gentiloni

“Forse ci saranno lievi correzioni, ma non sostanziali”. Si è espresso così il commissario Ue all’Economia, Paolo Gentiloni, in merito ai negoziati a 27 sulla proposta del budget pluriennale dell’Ue e del piano per la ripresa (il cosiddetto ‘Recovery Fund’), fissati rispettivamente a 1.100 miliardi e 750 mld.

“I negoziati saranno difficili e dobbiamo rispettare la legittimità delle diverse posizioni – spiega Gentiloni -. Ma sono piuttosto fiducioso che la discussione non minerà l’architettura dell’edificio”. 

E, sui prestiti Sure, Bei e Mes, Gentiloni ha detto a Radio24:“Sono particolarmente vantaggiosi per Paesi (come l’Italia, ndr) che normalmente hanno un tasso di interesse più alto quando vanno a raccogliere i soldi sul mercato.

“Un Paese come la Germania – ha aggiunto - se ha bisogno di farsi prestare soldi per la spesa sanitaria, li trova sui mercati con tassi di interesse addirittura migliori, rispetto a quelli del Mes, che sono vicini a zero. Per l’Italia invece fa una certa differenza”.

Fonte

Articoli correlati

quoted business

Merkel: “La strada verso l’accordo sul Recovery Fund è dissestata. Apertura a compromessi”

Angela Merkel sollecita ancora una volta un accordo veloce in Europa sul Recovery Fund, sottolineando tuttavia che “la strada è dissestata e servirà molta disponibilità al compromesso”, in vista del Consiglio europeo del 17 luglio. “Di fronte all’attuale congiuntura economica il tempo stringe e conta ogni giorno - ha aggiunto la cancelliera -. Le misure eccezionali proposte dalla Commissione europea sono adeguate, anche perché limitate nel tempo e orientate all’obiettivo”. [continua ]

Ue
Strategie & Regole
Gentiloni risponde a Dombrovskis: “Sul Patto di stabilità serve saggezza”

Gentiloni risponde a Dombrovskis: “Sul Patto di stabilità serve saggezza”

Ue
Strategie & Regole
Rutte: “L’Italia deve imparare a farcela da sola”

Rutte: “L’Italia deve imparare a farcela da sola”

Ue
Strategie & Regole
Angela Merkel alla guida dell’Ue pone condizioni all’Italia

quoted business

Angela Merkel alla guida dell’Ue pone condizioni all’Italia

Ue
Strategie & Regole
I falchi europei sfidano l’Italia: “Forse a Roma i soldi non servono”

I falchi europei sfidano l’Italia: “Forse a Roma i soldi non servono”

Ue
Strategie & Regole

Merkel: “Il Recovery Fund da solo non basta a salvare l’Ue”

“Lavoro per convincere i Paesi che finora hanno approvato i prestiti, ma hanno respinto le sovvenzioni”. Lo ha detto la Cancelleria alla vigilia del semestre di presidenza tedesca Ue (che comincia il primo luglio) in un’intervista concessa ad alcuni quotidiani europei (La Stampa per l’Italia). E poi la cancelliera lancia all’Ue un messaggio forte e chiaro: con i fondi messi a disposizione si può fare molto, “ma il Recovery Fund non può risolvere tutti i problemi dell’Europa”. [continua ]

Ue
Strategie & Regole

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com