Johnson: “Due confini per quattro anni. Il Regno esca Unito dall'Ue”

Il premier britannico lancia un'ultima proposta a Bruxelles. Poi dice: “Usciremo dall'Ue comunque il 31/10 con o senza accordo"

Johnson: “Due confini per quattro anni”

L’unica alternativa alla proposta offerta da Boris Johnson all’Ue come nuovo accordo sulla Brexit è quella di un no deal. Lo ha detto il premier britannico, che ha definito al Congresso Tory la sua offerta a Bruxelles come “un compromesso costruttivo” per entrambe le parti. Il premier britannico ha sostenuto che la proposta, pur prevedendo forme di controllo doganale, non ripristinerà “in alcuna circostanza un confine” fra Irlanda del Nord e Irlanda. E farà sì che “il Regno esca unito dall’Ue”.

“Due confini per 4 anni”: è questo il senso della proposta di Johnson, per un accordo con l’Ue sulla Brexit come alternativa al backstop per il nodo dell’Irlanda del Nord, che a questo punto uscirebbe dopo la transizione a fine 2021 sia dall’Ue sia dall’Unione doganale, come il resto del Regno. Ma rimarrebbe allineata per 4 anni al Mercato unico per i beni agricoli e industriali.

Fonte

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com