Caos Brexit, Johnson contro tutti: sfida l’Ue e la fronda Tory

Al centro dello scontro la “legge vergogna”. Deputati conservatori creano gruppo su Whatsapp: “Che c…. sta succedendo?”

Caos Brexit, Johnson contro tutti: sfida l’Ue e la fronda Tory

Sfida l’Ue e anche il suo partito. Si gioca tutto Boris Johnson, indebolito dall’emergenza coronavirus e dagli ultimi sondaggi.

Il premier è deciso a non rinunciare al contestato progetto di legge (Internal Market Bill) che rivendica al Regno Unito il potere unilaterale di rivedere parte degli impegni sottoscritti con Bruxelles dallo stesso premier appena pochi mesi fa nell’ambito dell’Accordo di recesso.

La legge è nel mirino dell’Ue e dei partiti britannici all’opposizione. Ma ora Johnson è incalzato da una fronda crescente di compagni di partito sempre più confusi, come dimostrano le adesioni a una chat di onorevoli colleghi Tory ribattezzata “What the fuck is going on” (Che cazzo sta succedendo)?”.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com