Tripoli "stana" Parigi

Il Governo di Accordo nazionale libico chiede chiarimenti sui missili ritrovati in una base di Haftar

Tripoli "stana" Parigi

Il Governo di Accordo nazionale libico (Gna) ha chiesto "spiegazioni urgenti" a Parigi dopo l'ammissione da parte della Francia della proprietà dei missili Javelin rinvenuti in una base dell'Esercito nazionale libico, guidato dal generale Khalifa Haftar, a Gharian, nei pressi di Tripoli.

In una lettera indirizzata al suo omologo francese, Jean-Yves Le Drian, il ministro degli Esteri libico, Mohamed Taher Siala, chiede di chiarire come i missili abbiano "raggiunto le forze di Haftar, quando e come sono stati consegnati", si legge in una nota del governo di Tripoli sulla pagina Facebook del ministero degli Esteri.

Siala chiede anche a Parigi di rendere pubblica "la quantità di armi" che avrebbe fornito alle forze di Haftar e "la cui presenza contraddice le dichiarazioni del governo francese presso le organizzazioni internazionali e durante gli incontri bilaterali, di sostegno al Gna, riconosciuto dalla comunità internazionale".

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com