Congresso Usa, un altro passo verso l’impeachment di Trump

“La truffa dell’impeachment sta danneggiando i nostri mercati finanziari, ma ai democratici non importa nulla”, ha spiegato il presidente Usa riferendosi all’andamento in calo di Wall Street

Congresso Usa, un altro passo verso l’impeachment di Trump

La Camera dei rappresentanti del Congresso statunitense ha approvato la risoluzione con 232 voti favorevoli e 196 contrari che fissa le regole per avviare la seconda fase dell’indagine sul possibile impeachment per Donald Trump.

Pur essendo ‘solo’ un passaggio procedurale, si tratta del primo voto dell’aula sulla questione che riguarda il presidente e, di fatto, anticipa quello finale, quando al termine dell’indagine la Camera sarà chiamata ad esprimersi sulla messa in stato di accusa di Trump rinviandolo eventualmente al processo in Senato.

“The Greatest Witch Hunt In American History!”(La più grande caccia alle streghe della storia americana): ha twittato il presidente Usa. “La truffa dell’impeachment sta danneggiando i nostri mercati finanziari, ma ai democratici non importa nulla”, ha spiegato Trump, riferendosi all’andamento in calo di Wall Street.

La risoluzione votata dalla Camera è “ingiusta, incostituzionale e antiamericana”: è la reazione della Casa Bianca al varo delle procedure per l’impeachment. “Quella dei democratici è una folle ossessione”, ha aggiunto la portavoce Stephanie Grisham.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com