Basterà 1 mld di dollari per battere Trump?

Usa 2020: Bloomberg mette sul piatto 1 mld di dollari. E se non otterrà la nomination democratica i fondi andranno a sostenere Sanders o Warren

Basterà 1 mld di dollari per battere Trump?
Michael Bloomberg

Il miliardario Michael Bloomberg non ha escluso di spendere 1 miliardo di dollari della sua fortuna nella corsa per le presidenziali Usa, anche se non otterrà la nomination dem.

E ha assicurato che mobiliterà la sua ben finanziata campagna per aiutare anche i senatori Bernie Sanders o Elizabeth Warren, se dovessero vincere le primarie, a battere Donald Trump, nonostante le forti differenze politiche che li separano.

Chi conquisterà la nomination, quindi, potrà contare non solo sul suo appoggio finanziario ma anche sulla sua ramificata rete organizzativa.

L’ex sindaco di New York, che conta su una fortuna di oltre 50 miliardi di dollari, ha già speso oltre 200 milioni in spot pubblicitari, con un ritmo di investimento che già entro marzo raggiungerà il livello della somma messa sul piatto da Barack Obama nel corso dell’intera campagna del 2012.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com