Bernie Sanders sbanca in Nevada: è sempre più l’anti-Trump

Donald Trump è stato fra i primi a congratularsi con “il pazzo Bernie”. E è tornato ad attaccare Michael Bloomberg: “Non c’è possibilità che ‘mini-Mike’ possa rilanciare la sua campagna dopo la peggiore performance della storia in un dibattito presidenziale”

Bernie Sanders sbanca in Nevada: è sempre più l’anti-Trump
Bernie Sanders

Bernie Sanders sbanca in Nevada e si afferma sempre più come l’anti-Trump. Porta a casa la sua terza vittoria e lancia la volata alla conquista della nomination democratica. “Vinceremo in tutto il Paese”, dice trionfante.

Pete Buttigieg, finora spina nel fianco di Sanders, è arrivato solo terzo in Nevada dietro a Joe Biden.

Un risultato che, alla luce delle delusioni dell’Iowa e del New Hampshire, soddisfa comunque Biden che dice: “Sono un democratico orgoglioso di esserlo. Vinceremo in South Carolina e il Super Tuesday”.

Arriva, invece, una nuova pesante sconfitta per Elizabeth Warren, inchiodata solo al quarto posto. Delusa anche Amy Klobuchar, che non arriva neanche al 5% delle preferenze.

Non appena vengono diffuse le prime proiezioni Donald Trump è fra i primi a congratularsi con “il pazzo Bernie” (definito così dal tycoon) al quale consiglia di fare attenzione e di non farsi rubare la nomination dai democratici, così come accaduto nel 2016.

E, definendo Biden e gli altri candidati democratici deboli, Trump torna ad attaccare Michael Bloomberg, che non ha neanche corso in Nevada: “Non c’è possibilità che ‘mini-Mike’possa rilanciare la sua campagna dopo la peggiore performance della storia in un dibattito presidenziale”.

Intanto, l’ex sindaco di New York segue da lontano il voto e si prepara per la sua discesa in campo durante il Super Tuesday (il prossimo 3 marzo).

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com