Che cos’è il cuneo salino? E perché è una grande minaccia

Il mare ha già risalito il fiume Po per circa 30 chilometri. L’intrusione dell’acqua marina nei corsi d’acqua comporta l’interruzione delle irrigazioni per l’agricoltura e la salinizzazione delle falde. I terreni non possono essere coltivati per 3 anni

Che cos’è il cuneo salino? E perché è una grande minaccia
Il Delta del Po

L’Italia è, potenzialmente, tra i paesi più ricchi di acqua. Ma questa disponibilità si sta progressivamente riducendo e si assiste a un generale decremento del volume annuale di acqua che defluisce a mare.

Mettendo a confronto il periodo 2001-2019 con quello precedente (1971-2000), si registra una riduzione di portata per il Tevere del 15% e di oltre l’11% per il Po.

La drammatica situazione di siccità ha determinato un abbassamento del livello d’acqua del Po, il più grande fiume d’Italia che fornisce acqua a territori intensamente coltivati.

La riduzione drastica delle portate, unita a un progressivo abbassamento dell’alveo del fiume, contribuisce alla risalita del cuneo salino (acque marine) che in questi giorni è avanzato di circa 30 km. Le acque salate rischiano così di compromettere l’irrigazione di colture già messe in seria difficoltà dalla siccità.

Ma cosa è il cuneo salino? È un fenomeno naturale che consiste nella risalita dell’acqua del mare nel corso del fiume. Ciò accade perché la portata del fiume non è in grado di contrastare la risalita del mare, che dunque si insinua nel corso. L’acqua dolce, più leggera, resta nella parte superficiale della colonna d’acqua, e schiaccia l’acqua salata in basso.

L’intrusione dell’acqua marina nei corsi d’acqua comporta l’interruzione delle irrigazioni per l’agricoltura, la salinizzazione delle falde e l’inaridimento delle zone litoranee con successive micro-desertificazioni. E i terreni sui quali di riversa la faglia invasa dall’acqua salata per 3 anni non possono essere coltivati.

A ciò si aggiunge la difficoltà di approvvigionamento dagli acquedotti (visto che le centrali di potabilizzazione non sono in grado di desalinizzare l’acqua) e le modifiche delle caratteristiche biologiche dei fiumi, con gravi conseguenze per flora e fauna.

quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Farinetti: “Propongo di introdurre l’obbligo di agricoltura bio”

Farinetti: “Propongo di introdurre l’obbligo di agricoltura biologica in Italia”

Life
Nucleare, Cingolani: entro il 2023 sarà deciso dove mettere le scorie

Nucleare, Cingolani: entro dicembre 2023 sarà deciso il sito per il deposito nazionale delle scorie

Planet
La tutela dell’ambiente in Costituzione

La tutela dell’ambiente in Costituzione

Planet
Clima, uno dei principali esportatori di carbone e gas snobba la Cop26
quoted business

Clima, uno dei principali esportatori al mondo di carbone e gas snobba la Cop26

Planet

Clima, invertire la rotta è (ancora) possibile. Una storia positiva e costruttiva dal Brasile

Il Ministero della transizione ecologica ha installato il primo orologio climatico in Italia: abbiamo 6 anni e 7 mesi per riportare l’aumento della temperatura del Pianeta entro 1,5°. Per salvare la Terra, ‘Time for the Planet’ punta a creare e finanziare aziende che lottano contro Il ‘climate change’ a livello globale. [continua ]

Planet

Tunnel o ponte? Legambiente: “Resta comunque una cattedrale nel deserto”

“Il governo Conte punta sul tunnel mentre i governi Berlusconi puntavano sul ponte ma (per quanto riguarda lo Stretto di Messina, ndr) nulla cambia: il problema è sempre uguale. Una volta che arrivi a Messina o a Reggio Calabria ti muovi nello stesso paese che c’era tra gli anni ‘60 e ‘70. Questo Paese, più che di parole, ha bisogno di grande concretezza. È un Paese che non vuole più essere preso per i fondelli”. [continua ]

Economia

Indicatori

Crediti deteriorati

L'andamento dei crediti deteriorati dal 2005 al 2020 in Italia, Francia, Germania, Regno Unito e Spagna in rapporto al totale dei crediti erogati

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com