Ilva di Taranto, condannati a 20 e 22 anni i fratelli Riva

Sentenza ‘Ambiente svenduto’. Maxi condanna per gli ex proprietari e amministratori dello stabilimento tarantino. All’ex presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, 3 anni e mezzo

Ilva di Taranto, condannati a 20 e 22 anni i fratelli Riva
Sullo sfondo l’impianto ex-Ilva di Taranto

La Corte d'Assise di Taranto ha condannato a 22 e 20 anni di reclusione Fabio e Nicola Riva, ex proprietari e amministratori dello stabilimento Ilva, tra i 47 imputati (44 persone e 3 società) nel processo denominato ‘Ambiente svenduto’ sull’inquinamento ambientale prodotto dall’impianto siderurgico.

I fratelli Riva rispondono di concorso in associazione per delinquere finalizzata al disastro ambientale, all’avvelenamento di sostanze alimentari, e alla omissione dolosa di cautele sui luoghi di lavoro.

Tre anni e mezzo di reclusione sono stati inflitti all’ex presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, accusato di concussione aggravata in concorso. Avrebbe esercitato pressioni sull’allora direttore generale di Arpa Puglia, Giorgio Assennato, per far ‘ammorbidire’ la posizione della stessa Agenzia nei confronti delle emissioni nocive prodotte dall’Ilva.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com