Lufthansa, persi 2 miliardi in 3 mesi

Il numero uno del vettore tedesco Carsten Spohr parla di "un inverno molto difficile" alle porte

Lufthansa, persi 2 miliardi in 3 mesi

Per anni è stata la prima compagnia europea, la quarta al mondo. Oggi arranca. Lufthansa è in un lungo tunnel che accompagnerà per anni le compagnie aeree mondiali.

Il gruppo tedesco ha chiuso il terzo trimestre con una perdita netta di 2 miliardi di euro: tra luglio e settembre del 2019 aveva registrato un utile di 1,2 mld. Se il quadro generale lo permetterà, la compagnia aerea tedesca punta a riportare nel 2021 la propria offerta al 50% dei livelli pre crisi, rispetto alla capacità attuale, ridotta invece ad un misero 25% del traffico pre-Covid.

Nei primi nove mesi del 2020 la compagnia tedesca ha trasportato 32,2 milioni di passeggeri, in pratica meno di un terzo (il 29%) di quelli dello scorso anno. E nonostante la drastica riduzione dell’offerta, ovvero meno posti a sedere e meno aerei in volo, la percentuale di riempimento degli aerei è stata del 68%, 15 punti in meno rispetto al 2019.

quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com