Ferrero acquista i biscotti Kellogg per 1,3 mld

Ferrero acquista i biscotti Kellogg per 1,3 mld

La multinazionale statunitense deve la propria fama ai cornflakes che da oltre cento anni rappresentano il distintivo marchio di fabbrica. Ma nel tempo Kellogg ha cercato di diversificare i propri ricavi acquisendo altri marchi.

Due di questi, Keebler e Famous Amos, meno conosciuti in Italia e che producono sopratutto i tradizionali cookies al cioccolato, saranno acquisiti da Ferrero nell’ambito di un’operazione da 1,3 miliardi di dollari.

Il gruppo piemontese ha battuto la concorrenza dell'americana Hostess Brands.

Articoli correlati

Ferrero acquisisce per 2,8 mld di dollari gli snack Nestlé US

Ferrero acquisisce per 2,8 mld di dollari gli snack Nestlé negli Stati Uniti, dove diventa il terzo produttore

Corporate
Ferrero vicino all'acquisto delle barrette Nestlè

Ferrero vicino all'acquisizione delle barrette Nestlè US. Diventerebbe il terzo player degli Stati Uniti

Corporate

Salini Impregilo, contratto da mezzo miliardo per le dighe in Florida

Salini Impregilo guarda agli Stati Uniti. Lane, società controllata negli Usa dal Gruppo italiano, si è aggiudicata un contratto da 524 milioni di dollari per la realizzazione del bacino Caloosahatchee in Florida. Il progetto, spiega in una nota il colosso italiano, "rafforza la presenza del Gruppo nel settore hydro negli Stati Uniti, paese in cui i nuovi ordini acquisiti nel 2018 hanno rappresentato circa il 50% del totale, attraverso la controllata Lane". [continua ]

Corporate

Levi Strauss torna per la seconda volta a Wall Street: volano i jeans

Un ritorno storico. I jeans Levi Strauss sono di nuovo a Wall Street: il 21 marzo si è consumato il secondo atto sulla Borsa americana, dopo quello avviato nel 1971 e terminato con il delisting nel 1984. Il prezzo ottenuto dall'azienda è stato superiore alle attese. E sul mercato il titolo è andato oltre. È partito da 17 dollari per azione, sopra la forchetta indicata che andava da 14 a 16 dollari. [continua ]

Corporate

Apple taglia la produzione di iPhone del 10%

Dopo lo scandalo che ha travolto Goldman Sachs in Malesia, un'altra importante banca finisce nel mirino. Tre ex dirigenti del Credit Suisse sono finiti in carcere, giovedì 3 gennaio a Londra, per uno scandalo che ha coinvolto alcune imprese pubbliche in Mozambico. Il trio è stato poi rilasciato su cauzione, ma gli Usa stanno cercando di estradarli. Agli arresti anche un uomo d'affari libanese, fermato a New York, e l'ex-ministro delle Finanze mozambicano, Manuel Chang. [continua ]

Corporate
Marlboro cambia strategia: ora punta su sigarette elettroniche e cannabis

Marlboro cambia strategia: ora punta su sigarette elettroniche e cannabis

Corporate

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com