Disoccupazione, nuovo record. In Italia mai così bassa dal 1977

Il tasso di coloro che sono alla ricerca di un’occupazione scende al 9,7%. Mai così basso dall'inizio della rilevazione

Disoccupazione, nuovo record. Mai così bassa dal 1977

Il tasso di occupazione sale al 59,2% (+0,1 punti percentuali), segnando così un nuovo massimo storico: il livello più alto da quando sono iniziate le serie statistiche, ovvero dal 1977.

In diminuzione anche la disoccupazione che a giugno segna la quarta flessione consecutiva, scendendo al 9,7%, in calo di 0,1 punti percentuali su maggio. Si tratta del tasso più basso da gennaio del 2012.

Giù anche la disoccupazione giovanile (15-24 anni), che diminuisce al 28,1%, in calo di 1,5 punti percentuali. In questo caso si tratta del tasso più basso dall'aprile del 2011.

Sebbene gli indicatori mostrino variazioni relative positive per l'Italia, la distanza con i principali partner europei (Germania, Francia, Regno Unito) resta considerevole.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com