Mezzo milione di occupati persi in un anno

Crollo per indipendenti e precari. Il tasso di disoccupazione giovani sale al 30,3%

Mezzo milione di occupati persi in un anno

Tra ottobre 2019 e lo stesso mese del 2020 il mercato del lavoro italiano ha perso 473 mila occupati.

L'Istat evidenzia come il crollo sia imputabile soprattutto alla flessione dei lavoratori indipendenti (-154 mila) e dei lavoratori a termine (-381 mila). In lieve aumento il numero invece degli occupati stabili (+61 mila) per effetto anche del blocco dei licenziamenti, che il governo ha appena rinviato alla prossima primavera.

Ad ottobre, inoltre, risale leggermente il tasso di disoccupazione giovanile, pari nella fascia 15-24 anni al 30,3%. Stabile al 9,8% il tasso di disoccupazione generale.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com