Milioni di bambini spinti al lavoro minorile

Un altro effetto del Covid in un contesto nel quale un aumento di un punto percentuale della povertà può portare a un incremento di almeno lo 0,7% del lavoro minorile

Milioni di bambini spinti al lavoro minorile

Milioni di bambini rischiano di essere spinti al lavoro minorile dalla crisi da Covid-19. “Questo potrebbe portare all’aumento del lavoro minorile dopo 20 anni di progressi compiuti”, ammoniscono l’Organizzazione Internazionale del Lavoro (Ilo) e il Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia (Unicef). 

“La pandemia ha prodotto effetti catastrofici sui redditi delle famiglie. Molte di queste, senza misure di sostegno, potrebbero dover ricorrere al lavoro minorile”, sottolinea in un comunicato il direttore generale dell’Ilo Guy Ryder.

La nota "Covid-19 e lavoro minorile: tempo di crisi, tempo di agire” rileva che il lavoro minorile è diminuito di 94 milioni dal 2000, ma “questo traguardo è ora a rischio”. Alcuni studi dimostrano che un aumento di un punto percentuale della povertà può portare a un incremento di almeno lo 0,7% del lavoro minorile in alcuni Paesi.   

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com